Skretting e Proteon Pharmaceuticals introducono una nuova tecnologia basata sui fagi per l'acquacoltura

Skretting annuncia oggi una collaborazione con Proteon Pharmaceuticals volta a fornire soluzioni funzionali per affrontare le sfide sanitarie nel settore dell'acquacoltura. Le due aziende svilupperanno insieme prodotti che utilizzano la tecnologia dei batteriofagi per sostenere gli allevatori come parte di una strategia sanitaria olistica.

Le aziende lavoreranno in una linea parallela di ricerca e sviluppo per il progetto che ha come obiettivo i batteri patogeni. Le malattie batteriche sono tra le patologie più importanti nell'acquacoltura in tutto il mondo, e questi prodotti innovativi saranno un importante contributo che aiuterà gli allevatori ad affrontarle in maniera olistica.

Parte di una gestione sanitaria integrata

Le aziende prevedono che questa tecnologia diventerà una componente preziosa delle strategie di gestione integrata in allevamento, con applicazioni sia attraverso il mangime che in acqua già in fase di studio.

Matthew Tebeau, COO di Proteon Pharmaceuticals dice: "I fagi fanno parte del microecosistema naturale. Ognuno di essi prende di mira batteri specifici al fine di mantenere un sano equilibrio in natura. I batteriofagi sono noti da oltre 100 anni, tuttavia, l'utilizzo della tecnologia dei fagi per l'acquacoltura è uno sviluppo entusiasmante. Con l'esperienza di Proteon nello sviluppo dei fagi e l'esperienza di Skretting nella gestione sanitaria, lavoreremo insieme per identificare fagi che abbiano come bersaglio batteri specifici, e che speriamo possano ridurre significativamente queste problematiche sanitarie per gli allevatori".

Nelle fasi iniziali del progetto, Skretting isolerà i ceppi specifici di batteri più critici, mentre Proteon determinerà i gruppi complementari di fagi più efficaci. I ricercatori di Skretting Aquaculture Research Centre (ARC) esamineranno poi l'efficacia dei fagi in prove sperimentali.

Cos'è la tecnologia dei fagi?

I fagi sono gli organismi più numerosi e più antichi del pianeta. Sono organici, naturali e onnipresenti nell'ambiente. Parte fondamentale del microbioma globale, i fagi proteggono naturalmente gli animali e gli esseri umani dai batteri. La somministrazione controllata di fagi, utilizzando strumenti biologici di precisione, promette di ridurre l'uso di antibiotici, superando la crescente minaccia rappresentata dai batteri resistenti agli antibiotici, così come di aumentare la sostenibilità in acquacoltura e in agricoltura e di migliorare la salute umana.

Proteon Pharmaceuticals sviluppa i suoi prodotti a base di fagi da oltre 10 anni. Sono stati testati in Europa e in Asia e provati in termini di efficacia e stabilità.

"I prodotti basati sui batteriofagi sono uno strumento efficace per combattere le malattie batteriche nei pesci e nei gamberi d'allevamento, perché possono eliminare solo i batteri patogeni specifici senza danneggiare il microbioma dell'animale", dice Truls Dahl, Business Developer di Skretting.

Il quadro generale

La durata del progetto è di circa 4-5 anni, ma sia Skretting che Proteon Pharmaceuticals sono fiduciosi che le soluzioni che saranno sviluppate valgano l'attesa. Con la resistenza agli antibiotici (AMR) ancora incombente come una seria minaccia per la popolazione mondiale, le strategie naturali di gestione sanitaria sono sempre più importanti per la filiera alimentare.

"Individuare alternative agli antibiotici per sostenere la salute di pesci e gamberi è una parte molto eccitante dello sviluppo", continua Dahl. "I vaccini, gli antibiotici e le tecnologie dei fagi esistono da molto tempo, ma l'uso dei fagi è ancora abbastanza nuovo per l'acquacoltura".

"Non capita tutti i giorni di introdurre una nuova tecnologia per migliorare la salute degli animali", aggiunge Therese Log Bergjord, CEO di Skretting. "Questa è una pietra miliare e sottolinea il nostro impegno a continuare a investire nella ricerca sulla salute per la sostenibilità dell'industria dell'acquacoltura nel suo complesso".